Archivi categoria: Geografia

Impara la geografia d’Italia con un gioco

Un nuovo gioco creato dall’IPRASE (Istituto Provinciale per la Ricerca e la Sperimentazione Educativa).

Imparerete i nomi delle Province e delle Regioni italiane completando le caselle che vi verranno proposte.

piemonte

Potrete scegliere tra diversi livelli di difficoltà e ad ogni risposta esatta riceverete una ricompensa necessaria a procurarvi il passaporto per il vostro prossimo viaggio.

(Adatto alla Scuola Primaria)

Buon divertimento!

Se usate Firefox oppure Edge, cliccate qui per giocare.

Schermo intero

Il flusso dei migranti verso l’Europa

L’Europa sta affrontando il più grande flusso di rifugiati dalla fine della seconda guerra mondiale.

Un gruppo di giornalisti finlandesi ha realizzato un sito interattivo che illustra molto efficacemente le proporzioni di questo esodo.

Screenshot 2015-10-28 21.32.06

Utilizzando i dati pubblicati dall’Agenzia per i Rifugiati delle Nazioni Unite (UNHCR), sono state realizzate alcune animazioni piuttosto impressionanti.

Screenshot 2015-10-28 21.46.09

Vedrete piccoli puntini fluire dalla Siria, dal Nord Africa e da Oriente. Ognuno rappresenta circa 25 persone che cercano di raggiungere l’Europa.

Le barre bianche sono proporzionali alla quantità di richiedenti asilo nei vari Paesi europei.

Alcuni cursori permettono di navigare nel tempo per evidenziare l’evolversi della situazione durante gli ultimi anni.

Le Nazioni Unite stimano che mezzo milione di rifugiati Siriani abbia cercato asilo in Europa tra l’Aprile del 2011 e il Settembre di quest’anno 2015.

Solo una piccola percentuale dei fuggitivi riesce a raggiungere l’Europa. Le Nazioni Unite hanno censito 4 milioni di Siriani accampati in Turchia, Libano, Giordania, Iraq, Egitto e Nord Africa. La maggior parte di loro vive tuttora in campi profughi allestiti vicino al confine siriano.

Una risorsa da proporre in classe per affrontare un tema di attualità utilizzando dati aggiornati e attendibili.

Eratostene, primo geografo

Vissuto nel terzo secolo avanti Cristo, si può definire il primo geografo semplicemente perché fu lui a coniare il termine γεωγραφία (descrizione della terra).

Fu uno studioso estremamente versatile ed eclettico e viene spesso ricordato per la sua famosa misurazione del meridiano terrestre.

Eratostene sospettava che il nostro pianeta fosse sferico proprio come il sole e la luna.

Inoltre aveva notato come i raggi solari arrivassero paralleli sulla terra.

eratostene

Durante un viaggio a Syene (l’odierna Assuan) notò che il giorno del solstizio i raggi solari erano perfettamente verticali perché riuscivano ad illuminare perfettamente il fondo di un pozzo.

Tornato nella sua città, Alessandria d’Egitto, aspettò nuovamente il giorno del solstizio per misurare con la massima precisione l’angolo che i raggi del sole formavano con un obelisco verticale.

Questo angolo risultò essere ampio 7°.

Sapendo che 7° sono circa la 50esima parte dell’angolo giro, Eratostene calcolò che la circonferenza terrestre è 50 volte la distanza tra Syene ed Alessandria, circa 39.375 Km.

Un risultato sorprendentemente preciso e vicino a quello misurato oggi (40.075 Km) con strumenti decisamente più sofisticati.

Un filmato del 1961 illustra questo metodo in modo molto semplice.