Archivi tag: pittura

Mantova, capitale della cultura 2016

Lo scorso anno 2016 Mantova è stata Capitale Italiana della Cultura. Se vi siete persi l’occasione di visitare i suoi tesori potete farlo ancora, virtualmente, grazie a Google Arts & Culture.

Visitando questo sito potrete, utilizzando PC, smartphone o meglio ancora il Google Cardboard, esplorare le meraviglie del Palazzo Te osservando i dettagli degli affreschi che ornano il soffitto della Camera dei Giganti.

Mantova 2

Per la prima volta in Italia è stata utilizzata la Art Camera, capace di offrire, ad altissima risoluzione, gli oltre 50 dipinti della collezione di Palazzo Te, compreso il celebre Ritratto di Giulio Romano del Tiziano.

Risultati immagini per Ritratto di Giulio Romano  Tiziano Vecellio

Visiterete anche il Teatro Bibiena dove ancora aleggia lo spirito di Mozart che vi inaugurò la stagione concertistica il 16 gennaio del 1770. Mantova 4

Potrete addentrarvi lungo i corridoi della Biblioteca Teresiana e persino sfogliare le pagine illuminate di manoscritti provenienti dal monastero di San Benedetto in Polirone.

image

Quando avrete concluso il percorso museale concedetevi una passeggiata virtuale tra le vie della città di Mantova per scoprire la sua storia e le sue tradizioni.

image

Un giro magico nel mondo dell’arte

Siete amanti dell’arte? Volete conoscere nuovi artisti in base ai vostri gusti personali?

Affidatevi al “Magic Tour” proposto dal sito Art Finder.

image Appena entrati in www.artfinder.com cliccate su “Start your Magic Tour” in alto a destra e scegliete tra le immagini proposte, verrete guidate in un viaggio affascinante.


image

Europeana, biblioteca digitale per pensare la cultura

image

Europeana, nata nel 2008, ha recentemente annunciato importanti migliorie. Il progetto ASSETS (Advanced Service Search and Enhancing Technological Solutions for the European Digital Library) prevede di creare un gruppo di valore aggiunto nei servizi di ricerca e di navigazione, per migliorare l’accessibilità e l’usabilità dei contenuti. La società italiana di ingegneria è leader del progetto che durerà due anni con un budget complessivo di 5,3 milioni di euro.

Europeana consente di scoprire ed esplorare le risorse digitali di musei, biblioteche, archivi e collezioni audiovisive di diversi Paesi europei. Promuove opportunità di scoperta e di networking all’interno di uno spazio multilingue in cui gli utenti hanno la possibilità di consultare e condividere i contenuti e di trarre ispirazione dalla ricchezza e diversità del patrimonio culturale e scientifico europeo.

Si possono trarre idee ed ispirazione da oltre 15 milioni di oggetti digitali, fra cui:

Immagini – dipinti, disegni, carte geografiche, fotografie e immagini di oggetti museali.
Testi – libri, giornali, lettere, diari e documenti d’archivio.
Audio – musica e parlato da supporti fonografici, nastri, dischi e trasmissioni radiofoniche.
Video – film, notiziari e trasmissioni televisive.

Alcuni contenuti e alcune tematiche sono di fama mondiale, come l’opera di Isaac Newton sulle Leggi del moto, i disegni di Leonardo da Vinci, il dipinto di Jan Vermeer Ragazza con l’orecchino di perla o gli oggetti che testimoniano la caduta del Muro di Berlino. Altri tesori sono nascosti e aspettano di essere scoperti.

image

A Europeana hanno contribuito circa 1500 istituzioni. Istituzioni prestigiose come la British Library di Londra, il Rijksmuseum di Amsterdam e il Louvre di Parigi sono affiancate da organizzazioni più piccole di tutta l’Europa. Insieme, le loro collezioni consentono di esplorare la storia europea dall’antichità ai nostri giorni.

Che si tratti di un’opera celebre o di un oggetto meno noto, Europeana collega sempre l’utente alla fonte originale dell’informazione, garantendone in tal modo l’autenticità.

Naturalmente viene subito in mente il confronto con progetti più famosi, Europeana risponde alle nostre curiosità nelle sue FAQ (Domande Frequenti):

Qual è il rapporto tra Europeana e le iniziative come Google Book Search?

Europeana è un progetto culturale e non persegue scopi commerciali. Inoltre, Europeana ha compiti più ampi rispetto a un servizio come Google Book Search. Europeana consente l’accesso a tipi diversi di contenuti provenienti da varie istituzioni culturali. Di conseguenza, ha la possibilità di presentare le opere di un pittore insieme, ad esempio, ai documenti d’archivio pertinenti e ai libri sulla vita dell’artista.

Qual è il rapporto tra Europeana e la World Digital Library?

Europeana e la World Digital Library sono progetti diversi. Europeana è finanziata dall’Unione Europea e si focalizza sul patrimonio culturale delle istituzioni europee. La World Digital Library mette in evidenza contenuti provenienti da tutto il mondo ed è un progetto gestito dalla Library of Congress degli Stati Uniti, dall’UNESCO e da altri partner.

Adesso vi lasciamo al video di presentazione.