Onorevoli ricercati

ATTENZIONE! Questo articolo è stato pubblicato il 15 Febbraio 2006 e alcuni riferimenti potrebbero non funzionare.

Ieri ho incontrato alcuni ragazzi che diffondevano la lista degli Onorevoli condannati in via definitiva.

Sentivo i commenti tra lo stupito e l’incredulo, eppure sono proprio in Parlamento. Sta a noi non farceli ritornare, anche se con la nuova legge elettorale impossibile scegliere il nome dei candidati, ma solo il partito che li accoglie.

Wanted

Basta! Parlamento pulito

5 pensieri su “Onorevoli ricercati

  1. matteo

    complimenti a questi ragazzi! bisogna dare massima visibilit anche a questi interventi soggettivi e contribuire a diffonderli ciascuno con i propri mezzi in ogni modo possibile

  2. aclamintat

    la coscienza civile dei ragazzi(ma anche molte di quelle adulte) irreversibilmente lobotomizzata dalle televisioni e dai giornali di governo che difficilmente passano questo genere di notizie…
    riprendiamoci le nostre informazioni, la nostra liber di pensiero e mandiamo a casa questi politici di uno stato magnaccia e godereccio.
    ma vi siete accorti che qundo discutono due leader di opposte fazioni si danno del lei e poi improvvisamente si danno del tu come due vecchi amici…cosa che in realt sono.
    gli stupidi siamo noi che ci infervoriamo seriamente con qualche amico/collega quando si parla di politica e magari teniamo il broncio per settimane…bh svegliamoci e mandiamo Veramente a zappare la terra(troppo onore per loro fare un lavoro antico e genuino) questi ricchi signori della politica e RIPRENDIAMOCI la nostra vita…

  3. Valentina

    ahhhhhhh anche io studentessa universitaria li ho beccati..prima al’uni…e poi al porto antico e abbiamo fatto anche 2 parole!! ma all’univerist purtroppo la maggior parte se ne frega di queste cose….ed un peccato!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.