Archivi tag: Politica

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

Dopo sei anni di implementazione di successo, la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) ritorna per il suo annuale appuntamento con un’altra settimana intensa di eventi.

Dal 21 al 29 Novembre 2015, più di 12.000 azioni relative alla riduzione dei rifiuti, al riutilizzo e riciclaggio dei materiali che coinvolgeranno 33 Paesi.

Riduci i rifiuti nel quotidiano!

12 good habits for reducing waste

12 buone abitudini per ridurre i rifiuti
  • Scegli borse riutilizzabili
  • Attacca un adesivo “No pubblicità anonima” sulla cassetta postale
  • Evita lo spreco di cibo
  • Compra all’ingrosso o in confezioni familiari
  • Compra eco-ricariche o prodotti alla spina
  • Bevi l’acqua del rubinetto
  • Limita l’uso della stampante
  • Inizia a compostare
  • Usa le batterie ricaricabili
  • Regala i tuoi vecchi vestiti
  • Prendi in prestito o affitta oggetti
  • Ripara attrezzature e beni

Nel sito dedicato a questa iniziativa troverete anche un gioco interattivo che, per comodità, riportiamo qui sotto.

Il flusso dei migranti verso l’Europa

L’Europa sta affrontando il più grande flusso di rifugiati dalla fine della seconda guerra mondiale.

Un gruppo di giornalisti finlandesi ha realizzato un sito interattivo che illustra molto efficacemente le proporzioni di questo esodo.

Screenshot 2015-10-28 21.32.06

Utilizzando i dati pubblicati dall’Agenzia per i Rifugiati delle Nazioni Unite (UNHCR), sono state realizzate alcune animazioni piuttosto impressionanti.

Screenshot 2015-10-28 21.46.09

Vedrete piccoli puntini fluire dalla Siria, dal Nord Africa e da Oriente. Ognuno rappresenta circa 25 persone che cercano di raggiungere l’Europa.

Le barre bianche sono proporzionali alla quantità di richiedenti asilo nei vari Paesi europei.

Alcuni cursori permettono di navigare nel tempo per evidenziare l’evolversi della situazione durante gli ultimi anni.

Le Nazioni Unite stimano che mezzo milione di rifugiati Siriani abbia cercato asilo in Europa tra l’Aprile del 2011 e il Settembre di quest’anno 2015.

Solo una piccola percentuale dei fuggitivi riesce a raggiungere l’Europa. Le Nazioni Unite hanno censito 4 milioni di Siriani accampati in Turchia, Libano, Giordania, Iraq, Egitto e Nord Africa. La maggior parte di loro vive tuttora in campi profughi allestiti vicino al confine siriano.

Una risorsa da proporre in classe per affrontare un tema di attualità utilizzando dati aggiornati e attendibili.

Quanto è sicura la tua scuola?

Wired Italia e Voglio il ruolo hanno pubblicato, un’interessante mappa interattiva del rischio sismico relativo alle scuole italiane.

La mappa è aggiornata al 9 novembre 2012 e comprende gli edifici scolastici di tutte le regioni italiane.

mappasismicams2Basta digitare il nome o il codice meccanografico per visualizzare la propria scuola e scoprire che probabilmente l’icona relativa è color magenta, cioè appartiene a quel 90% mai controllato.

Se vuoi conoscere le caratteristiche sismiche della zona clicca sul pulsante “mappa sismica” in alto a destra oppure clicca sull’icona per visualizzare le informazioni dettagliate della scuola.

ms3

Troverai indicata anche la zona sismica di quel comune (1 è per il rischio più alto, 4 per quello più basso) e i riferimenti della scuola. Un’icona gialla indica che quell’edificio è stato verificato e, aprendo il pop-up potrai vedere anche quanto è costato. Purtroppo però per questi edifici non è mai stato divulgato un indice di rischio. Potrebbero essere sicurissime o disastrose.