Archivi categoria: gratis

Strumento per i calcoli geometrici

Abbiamo trovato e riadattato questo strumento che ci permette di risolvere molti problemi di geometria piana e solida.

strum_geo

Precisamente potrete trovare: diagonali, perimetri, raggi, diametri, basi, altezze, aree e volumi.

 

Geometria piana:

Cerchio

Ellisse

Esagono

Ettagono

Ottagono

Parallelogramma

Pentagono

Quadrato

Rettangolo

Rombo

Trapezio

Triangolo (equilatero, isoscele e rettangolo)

 

Geometria solida:

Cilindro

Cono

Cubo

Ottaedro

Piramide

Prisma (rettangolare e triangolare)

Sfera

Tetraedro

 

Il suo utilizzo è molto semplice, basta inserire i dati conosciuti nelle relative caselle e otterrete immediatamente la risposta.

Vi consigliamo di verificare la correttezza dei risultati utilizzando le formule che compaiano a fianco.

Robocompass per animazioni con riga e compasso

Segnaliamo uno strumento gratuito da utilizzare online che ci permette di realizzare efficaci animazioni che illustrano le costruzioni con riga e compasso.

pentagono

Robocompass, tramite semplici istruzioni, mette in movimento una riga ed un compasso in 3D per costruire triangoli equilateri, esagoni, pentagoni e tutte quelle figure geometriche esplorate già a partire da Euclide.

La pagina presenta pochi comandi essenziali. Oltre ai tasti Play, Pausa e Stop, potrete scegliere tra visualizzazione in prospettiva 3D, quella  dall’alto in 2D e nascondere la quadrettatura millimetrata.

Sul sito https://www.robocompass.com troverete, oltre alle istruzioni dettagliate, anche alcuni esempi.

robocompass

Per verificarne meglio il funzionamento, abbiamo provato a realizzare la costruzione del pentagono regolare.

Cliccate a sinistra sul pulsante verde “Play“.  Vi consigliamo di selezionare “Full Screen” per visualizzare a pieno schermo l’animazione.

Se volete provare voi stessi a realizzare qualche costruzione vi suggeriamo di scaricare la traduzione in italiano delle istruzioni.

Un aiuto per risolvere le espressioni

Le espressioni con frazioni e potenze sono esercizi che prima o poi tutti gli studenti delle medie si trovano ad affrontare, volenti o nolenti.

Ottenere il risultato riportato dentro alle parentesi quadre sul libro di testo può diventare un vero grattacapo e non esiste un metodo garantito per arrivare alla soluzione.

Questi consigli possono essere d’aiuto:

  • controllare di aver ricopiato con esattezza il testo dal libro, rileggete quindi con molta calma l’espressione per scovare eventuali piccole differenze;
  • rispettare rigorosamente le precedenze nelle operazioni: prima i calcoli dentro alle tonde, poi le quadre e infine le graffe, svolgere prima moltiplicazioni e divisioni, poi somme e sottrazioni;
  • semplificare sempre le frazioni, dividendo numeratore e denominatore per lo stesso numero;

Come ulteriore consiglio vi segnaliamo un sito che abbiamo scovato da poco pur essendo in linea da alcuni anni.

image

Ve lo proponiamo perché ci sembra realizzato con cura, anche se il suo utilizzo richiede alcuni accorgimenti per la trascrizione dei vostri esercizi.

Il tasto azzurro “RISOLVI” effettivamente mantiene la promessa di mostrare ogni singolo passaggio, comprese le semplificazioni e i calcoli con le potenze.

Dicevamo che occorre conoscere il metodo di immissione dei principali simboli utilizzati, a tal scopo basta cliccare sul pulsante verde con il punto interrogativo “?” per visualizzare un breve elenco di esempi. Da notare che, a differenza di altri programmi del genere, questo accetta anche il simbolo dei due punti: “:” come indicatore della divisione, naturalmente oltre alla barra inclinata: “/” usata per le frazioni. Il segno della moltiplicazione invece non è il classico per: “x” ma l’asterisco: “*” che trovate nelle calcolatrici tascabili.

Abbiamo quindi provato ad inserire questa espressione che contiene potenze e frazioni per vedere come si sarebbe comportato:

image

Questi sono i simboli che vanno inseriti per ottenerla:

{(12/10-19/20):[(1+1/3)-15/20]}*[(7/3)^6:(7/3)^5]:(1-3/6)^2

poi si clicca su “RISOLVI” e si controlla che la trascrizione coincida con il nostro testo di partenza:

image

come vedete l’espressione corrisponde!

Infine vediamo se è stato in grado di risolverla:

image

Che ne dite?

Ci sono persino le semplificazioni con le barre inclinate per ridurre le frazioni ai minimi termini!

Ah, dimenticavamo di dirvi che il risultato: [4] è proprio quello esatto.